La commissione elettorale presieduta da P. P. Petino  
  Congresso Fnsi: il Sugc
vince, débâcle Lucarelli
 
 
 

Le elezioni per i delegati al congresso della Federazione nazionale della stampa, che si terrà a Levico Terme dal 12 al 14 febbraio, hanno un vincitore: è il gruppo dirigente del Sugc, il sindacato dei giornalisti campani nato nei primi mesi del 2014, dopo il vergognoso scioglimento della centenaria Associazione napoletana della stampa, ed è formato dal segretario Claudio Silvestri, dal presidente Armando Borriello e dal ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
  Una mitragliata
di peperoncino
 
 
 
 

Per sabato 20 ottobre un pranzo veloce ma sempre di sicuro effetto: la ricetta per quattro persone suggerisce 400 grammi di spaghetti (ma se siete di buon appetito andate sul mezzo chilo abbondante). In ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 

Iurillo 'vincitore',
Gori condannata

 
 
 
 

Il giudice della sesta sezione civile del tribunale di Napoli Mauro Impresa ha rigettato la richiesta di risarcimento danni contro il giornalista Vincenzo Iurillo, il direttore responsabile Peter Gomez e l’Editoriale il Fatto presentata dalla Gori spa, attraverso l’amministratore delegato Claudio Cosentino, per ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
  Diomede Carafa
maltrattato dal tgr
 
 
 
 

Nell'ormai lontano 18 settembre viene completato il restauro di Palazzo Carafa in via san Biagio dei Librai. L'edificio fu fatto costruire nel 1466 da un illuminato intellettuale partenopeo, Diomede Carafa, amico di Lorenzo de' Medici. Ne dà notizia l'Ansa nello stesso giorno. Nella redazione ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 
  Visitatori 2018
   
  Aldo Balestra e Francesco De Core  
 

autonomia, come ad esempio effettuare la spesa, prelevare soldi, effettuare versamenti o altre commissioni di questo tipo per le quali è legittimo fruire dei permessi per l’assistenza ai disabili in quanto le attività compiute dal lavoratore sono state effettuate nell’interesse del parente disabile".
E non finisce: si può acquistare un'auto con la riduzione dell'Iva al 4%, non si paga il bollo auto, si ha diritto a tre giorni di permesso retribuito ogni mese. Basta intestare l'auto al nonno con l'Alzheimer e il fastidio è risolto.
Poi c'è il permesso per la sosta auto che vale oro. Insomma una pacchia per chi ne usufruisce, un po' meno per il nonno che sta già in un mondo tutto suo e non sa che sotto casa c'è un Suv intestato a lui o per l'invalido che si muove in carrozzella solo per il corridoio di casa o per il nipotino down a carico. L'augurio più
gradito quindi non è campare cent'anni, ma mettersi a carico un titolare di 104.

 

Lo pensano anche redattori, deskisti e cervelloni dell’ufficio centrale (con il direttore Monga, Velardi, De Core, Del Tufo, Balestra, Laudisi) del Mattino, che il 7 ottobre esce con un'apertura a tutta pagina ‘Il ritorno degli anti-abortisti. Il catenaccio chiarisce: ‘Il caso Verona è solo la punta dell'iceberg dell'impennata di attacchi contro la legge 104. Boom di petizioni, medici obiettori e gruppi di preghiera’.
Insomma la legge sull'aborto continua a non piacere a molti, la famosa legge del 22 maggio 1978 n.194 sull'interruzione volontaria della gravidanza. Ecco, è la 194.
Ma nel catenaccio del Mattino diventa la 104. Sarà un riflesso freudiano, saranno gli anni che passano, sarà che non si fanno più figli per la fretta e per l'età. Sarà che una tassa automobilistica aggratis e un permesso parcheggio invalidi valgono oro colato, soprattutto nella zona del Centro Direzionale.

 
 
  Confusione
 

C'è una pronuncia della Cassazione, recentissima, che apre nuovi straordinari orizzonti a quanti hanno la fortuna di avere sul proprio stato di famiglia un parente, zio, nonno, cugino fino al terzo grado, suocera, che sia fruitore dei benefici previsti dalla legge 104, riservata a "colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa".  
Infatti
con la sentenza n. 23891/2018, la Corte di Cassazione ha chiarito che "i permessi per l’assistenza ai disabili previsti dalla legge 104 del 1992 sono utilizzabili dal lavoratore che ne fa richiesta tanto per l’assistenza fisica al disabile, svolta presso la sua abitazione, quanto per svolgere attività nell’interesse del disabile. Si tratta di
tutte quelle attività che il disabile non può compiere in

Sommario
Notizie

Congresso: Sugc ok,
débâcle per Lucarelli

Iurillo 'vincitore',
Gori condannata

Tam tam
Confusione
Ripetenti tgr

Cinque alla pari

Lettere

Diomede Carafa
maltrattato dal tgr

Una mitragliata
di peperoncino

Una tombola
con 89 numeri

Documenti

I risultati del voto
per il congresso Fnsi

La nota dei vincitori
e il post di Lucarelli

'Non è censurabile'
scrivere 'carrozzone'

Scarichi nel mare
di punta Campanella

Al Mattino incerti
tra la 104 e la 194

Ansa, il restauro
di palazzo Carafa

Pubblicità
'urticante'

 

 
LEGGI - GLI - ULTIMI - NUMERI - PUBBLICATI
 
n. 35 (11 ottobre 2018) n. 34 (1 ottobre 2018) n. 33 (24 settembre 2018)