Carlo di Borbone e Massimo Calenda  
  Salini duro coi fascisti
e silente coi Borbone
 
 
 

Il 2 giugno la Repubblica Italiana compie settantatré anni e viene festeggiata in quasi tutto il Paese, a cominciare da Roma con la sfilata ai Fori imperiali davanti alle massime autorità dello Stato e al Quirinale con i giardini della residenza presidenziale aperti al pubblico. Dicevamo “in quasi tutto il Paese” perché alla sede Rai di Napoli hanno espresso con asprezza il loro dissenso...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
  Capoluogo
di regione
 
 
 
 

Il 27 maggio, all'apertura delle urne del voto per le comunali, partono gli exit poll, le proiezioni, i numeri della affluenza e i voti per i seggi. È il giorno in cui i giornalisti rimpiangono di non aver seguito i consigli dei papà che sognavano ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 

"Avventura ideata
da Laura Valente"

 
 
 
 

Caro direttore, viviamo tempi bui in tutti i campi e il mondo dell’informazione non fa eccezione; basta vedere il festival di omissioni, sciatterie, strafalcioni e marchette che sentiamo o leggiamo sui media napoletani. Del resto è sufficiente sfogliare la collezione del tuo giornale per trovare un’antologia ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
  Mattino on line
senza tom tom
 
 
 
 

Verso le 23 di domenica il Mattino web ci informa di due sparatorie tra le strade del Vomero: Napoli, la lunga notte delle baby gang:rissa con pistole in piazza dell'Immacolata. L'incipit del pezzo ci parla di una notte di di ordinaria follia al Vomero, prima a via ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 
  Visitatori 2019
   
  Ettore Ferrara, Elisabetta Garzo e Luigi Riello  
 

il cardinale Sepe e Ottavio Lucarelli, presidente regionale dell'Ordine dei giornalisti, Luigi Riello procuratore generale presso la Corte di appello di Napoli, Ettore Ferrara, presidente del tribunale di Napoli, Elisabetta Garzo, presidente del tribunale di Napoli Nord. Ha moderato Antonello Perillo, responsabile del tg Rai della Campania. Caffè di benvenuto e cocktail festoso alle

 

falde del Vesuvio.
I giornalisti sono stati attirati non dal caffè né dal cocktail, ma dalla possibilità di conseguire crediti dall'Ordine regionale per la formazione obbligatoria. È la stampa, bellezza. O quel che resta. Le linotypes tacciono da tempo. E tacciono le scarpe con le suole consumate, che una volta occorrevano per correre dietro alle notizie. Chissà com'erano i cocktail.

 
 
  Cocktail 'formativi'
 

Il 6 giugno si è svolta la cerimonia del Premio intitolato a Aniello Ambrosio, giudice napoletano nato a San Giuseppe Vesuviano e morto nel 1935. La cerimonia nel comune vesuviano è giunta alla IX edizione e premia i primi due classificati al concorso in magistratura.
Tra gli invitati, molta bella gente: notati tra gli altri (avrebbe scritto Matilde Serao nei suoi Mosconi)

Sommario
Notizie

Salini: no ai fascisti
e silente coi Borbone

"Avventura ideata
da Laura Valente"

Tam tam
Cocktail 'formativi'
Lettere

Avellino promossa
capoluogo di regione

Mattino in line
senza tom tom

C'è 'Maradona
Mentana' su La7

Documenti

Rai Napoli viola
il silenzio elettorale

D'Errico: "Nessuno tocchi i direttori"

Il programma
della 'cerimonia'

Il voto per i sindaci
nei comuni campani

Le piazze
sconosciute

 
 
LEGGI - GLI - ULTIMI - NUMERI - PUBBLICATI
 
n. 20 (30 maggio 2019) n. 19 (20 maggio 2019) n. 18 (17 maggio 2019)