Rino Genovese, Enzo Perone e Guido Pocobelli Ragosta  
  Cdr Rai: Genovese,
Perone e Pocobelli
 
 
 

La corsa per eleggere il comitato di redazione della sede Rai di Fuorigrotta si è chiusa con un arrivo in volata. Trentasette votanti su un organico di quarantaquattro unità (Luigia Sorrentino in distacco da Roma non vota) e nessuna scheda bianca o nulla: sono risultati eletti Rino Genovese ed Enzo Perone con 17 voti e ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 

Deputato
"cinofilo"

 
 
 
 

Quiz della serie ‘Vero o Falso’. Parliamo di Ignazio La Russa, settanta anni, catanese di Paternò ma milanese di adozione, ex esponente del Msi, poi di ...

 
 
  [All'interno]
 
 

Per Abate contratto
Corriere della Sera

 
 
 
 

Dopo venti mesi di lavoro a Roma, alla redazione nazionale del Corriere della sera, dal primo febbraio Gianluca Abate non è più un distaccato del Corriere del Mezzogiorno ma ha firmato il contratto di assunzione al Corsera. Napoletano, quarantaquattro anni, da ..

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 

Gratta
e vinci

 
 
 
 

Si, lo sappiamo bene, ogni volta che nominiamo René Magritte e la sua pipa, il pittore belga si rivolta nella tomba al ..

 
 
  [All'interno]
 
 

Rimonta
miracolosa

 
 
 
 

Mi spiegate voi come è possibile superare il turno perdendo 8-2 nella gara di ritorno pur essendosi aggiudicato per 5-0 l’incontro di andata? Se qualcuno a Carpi avesse letto il pezzo di Bruno Majorano, siglato b.m, a ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 
  Visitatori 2017
   
  Alessandro Barbano e Franca Giansoldati  
 

ragazzi che sarebbero stati abusati dal sacerdote don Silverio Mura. Ma il 16 febbraio ci deve essere stato un corto circuito perché la giornalista pubblica per ben sette volte il nome vero della prima vittima che ha denunciato gli abusi e il direttore, insieme agli addetti all’ufficio dei redattori capo, spiattella nome e cognome addirittura in prima pagina.
Eppure, al di là di ovvie considerazioni di sensibilità e opportunità, per le norme sulla privacy costituisce reato la pubblicazione del nome delle

 

vittime di abusi sessuali. E il ‘corto circuito’ sorprende ancora di più perché la cronista è esperta e prudente. Negli articoli sulle accuse di pedofilia nei confronti di Silverio Mura, pubblicati il 2 febbraio sul Mattino e sul Messaggero, la giornalista indica la vittima siglando (D. E.) il nome di fantasia del ‘violentato’ e non scrive neanche il cognome del presunto violentatore che pure, con il cardinale Crescenzio Sepe e altri, è a giudizio davanti al magistrato Ulisse Forziati della X sezione civile del tribunale di Napoli.

 
 
  Nome e cognome
 

Incredibile scivolone del direttore Alessandro Barbano e della vaticanista del Messaggero Franca Giansoldati che sul Mattino del 17 febbraio firma in prima e nella copertina di cronaca, con all’interno articoli che occupano due intere pagine, l’inchiesta sulla decisione di papa Francesco di riaprire “il caso del sacerdote di Ponticelli” che avrebbe violentato alcuni minori.
La vaticanista e il Mattino hanno il merito di essere gli unici ad avere dedicato grande attenzione alla vicenda drammatica dei

Sommario
Notizie

Cdr Rai: Genovese,
Perone e Pocobelli

Per Abate contratto
Corriere della Sera

Tam tam
Nome e cognome
Ripetenti
In testa Donadio
Lettere

Deputato
"cinofilo"

Gratta
e vinci

Rimonta
miracolosa

Documenti

I risultati del
voto per il cdr

In prima sul Mattino
nome del 'violentato'

La storia di Letizia,
il terzino di Scampia

 
 
LEGGI - GLI - ULTIMI - NUMERI - PUBBLICATI
 
n. 5 (12 febbraio 2018) n. 4 (5 febbraio 2018) n. 3 (29 gennaio 2018)