Angelo Di Marino e Ezio Mauro  
  Repubblica, c'è la Città
nel puzzle stato di crisi
 
 
 

I dirigenti del Gruppo L’Espresso hanno annunciato con due mesi di anticipo il cambio di direzione a la Città di Salerno, il più piccolo dei diciotto quotidiani della catena Finegil controllata dall’editore Carlo De Benedetti: il 12 novembre viene fuori la notizia, messa in rete immediatamente dal sito del mensile Prima comunicazione; il 12 gennaio ci sarà ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 
Luca Mattiucci  
  Parte da Napoli
il Corriere Sociale
 
 
 
 

Dopo esperimenti sulla carta e sul web parte il Corriere Sociale, un mensile di trentadue pagine formato Panorama dedicato alle ‘buone notizie’ e al mondo del volontariato, che il 19 dicembre va in edicola in Campania e ...

 
 
[All'interno] [Documenti]
 
 

Illusorie
apparenze

 
 
 
 

Roma ha un po’ di soldi che le avanzano dopo l’intreccio politici-neofascisti-capitale corrotta, un'operazione nata per rilanciare la ...

 
 
  [All'interno]
 
 

Dubbi sul
cartellino

 
 
 
 

Nelle frequenti gaffes che fa quella che un tempo era la migliore redazione sportiva di tutto il sud, e non solo, sinora era rimasto fuori il buon Bruno ...

 
 
  [All'interno]
 
 
  Visitatori 2014
   
  Alexander Pereira e Dario Franceschini (*)  
 

Beethoven e il 9 dicembre Repubblica opportunamente dedica all’avvenimento un’intera pagina con grande foto del sovrintendente e del ministro della Cultura Dario Franceschini.
Il titolo già spiega tutto, però con questi chiari di luna la gente forse vuol sapere da dove usciranno sei milioni di euro che, come avrebbe detto Totò, “scusate se sono pochi, ma a noi ci fanno specie perché quest’anno c’è stata una grande moria delle vacche”.

 

Insomma, da dove uscirà il denaro non si sa: potrebbe venirci in aiuto il sommario dell’articolo, evidenziato da grandi virgolette, e andiamo a leggerlo con interesse: “Aenean vulputate leifend tellus leo ligula, porttitor vulputate eleifend tellus porttitor eu nisi vel auge”.
Niente, è scritto un po’ in latino e forse un po’ nella lingua di Ludwig. Che era sordo ma davanti a questa frase sarebbe diventato anche muto.

 
 
  Sordo e muto
 

Sostiene Alexander Pereira, nuovo sovrintendente della Scala, che il teatro lirico milanese non spegnerà definitivamente le proprie luci ma anzi “diventerà sempre più grande. E ci riuscirò con serenità, pazienza e ottimismo”. Sono stati già trovati sei milioni di euro per fronteggiare la crisi e pianificare il rilancio.
Lo ha detto in occasione della prima rappresentazione del ‘Fidelio’ di Ludwig van

Sommario
Notizie
Repubblica, c'è la Città
nel puzzle stato di crisi
Parte da Napoli
il Corriere Sociale
Tam tam
Sordo e muto
Lettere
Illusorie
apparenze
Dubbi sul
cartellino
Documenti
Repubblica, novità
nel team di vertice
La staffetta
a 'la Città'
La scheda
di 'Prima'
L'organico
del giornale
L'editoriale
dl direttore
Repubblica, la pagina
sulla prima alla Scala
Quanto è costato
l'enfant prodige
(*) Da Repubblica del 9 dicembre
 
LEGGI - GLI - ULTIMI - NUMERI - PUBBLICATI
 
n. 44 (9 dicembre 2014) n. 43 (2 dicembre 2014) n. 42 (26 novembre 2014)